Firenze – Modena 1940, tra mito e realtà (part 2)

Ciclisticamente l’annata si è aperta il 19 marzo con il mondiale di primavera, la Milano-Sanremo, che ha visto trionfare Gino Bartali per la seconda volta. Il Giro non è lontano. Paolo Costa, autore del libro “Gino Bartali, la vita, le imprese le polemiche” racconta: “Giro: Bartali parte per riprendersi ciò che Valetti gli ha tolto l’anno prima. A Torino primo Brizzi (Bianchi) che conquista la maglia rosa. A Genova primo Favalli (Legnano), maglia rosa a Bailo (Bianchi), il nipote di Girardengo. Bartali è secondo nella prima tappa e Coppi è secondo a Genova, dove però finiscono i sogni del capitano. A metà discesa della Scoffera, infatti, Bartali viene investito da un cane e vola sull’asfalto. Poi continua sanguinante. Davanti ci sono Coppi e Favalli. Pavesi sbuffa: «andate, andate, almeno portiamo a casa la tappa». Gino perde al traguardo 5’ 15’’ e finisce all’ospedale. Il medico: «lussazione del femore: servono venti giorni di assoluto riposo!». Mai dire al campione fiorentino certe cose. Il giorno dopo non riesce a camminare ma sta in sella. E va avanti, sperando di guarire. Telefona il commendatore della Legnano, il sciur Mario Della Torre: «Bene, bravo!». Maglia rosa è Pierino Favalli, che tiene alta la bandiera della squadra. Nella terza e nella quarta tappa (con arrivi a Pisa e Grosseto) Coppi sciupa tempo prezioso per due cadute. L’imberbe pare incerto sui pedali: il secondo capitombolo avviene a trecento metri dal traguardo, quando ormai i pericoli sembrano superati. Nell’ottava tappa (arrivo a Terni) anche un’auto della giuria complica la vita a Fausto: gli taglia la strada, altri minuti persi. A Firenze Gino comincia a risorgere. Arriva 2° ed è 13° in classifica.”1

Siamo all’undicesima tappa, metà Giro, è tempo di vedere chi sono i veri pretendenti alla maglia rosa di Milano. In poche righe Costa ci tratteggia la situazione: “Valetti è a mezz’ora, cosa che procura qualche fervorino al toscanaccio. Ma le speranze di Pavesi sono in Coppi, il debuttante che è a tre minuti dalla maglia rosa Mollo; Favalli s’è ritirato nella Fiuggi – Terni (8° tappa)2

1 – Paolo Costa, “Gino Bartali: la vita, le imprese, le polemiche”, Ediciclo Editore, Portogruaro, 2001, pag. 64

2 – Paolo Costa, Op. Cit., pag. 64

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: